...e il Rock n' Roll sulle corde di una Strato a stelle e strisce profuma di Grandi Spazi, Sogni sdoganati, e la voglia di rimanere più giovani di ieri, perché il Tempo non è altro che il battere e il levare del ritmo, e il ritmo è un 4/4 che sa di cuore e fantasia.

Sa di reverberi e Surf, sa di Angeli e Ondine...

11/10/09

California VI

California VII 01 Il Sole su Downtown, L.A. sembra il riflesso di una luce immaginata.

Come la fantasia che supera a volte le barriere del possibile, e diventa Realtà in atto: il cinema, la musica, la Rivelazione. Ed è una Verità assoluta, che quando il Sole batte forte, riflettendosi sulle superfici delle cose, le rende trasparenti, e pronte a ricevere il caldo abbraccio del Giorno.

California VII 02 Tornano in rosso. Stagliate su uno sfondo impressionista di geometrie azzurre.

Le sagome intagliate nel bianco della purezza, della confidenza, della libertà.

Queste due amiche sono tutte le amiche, quelle che riescono, con il suono spigliato di una risata, a rendere vetro l'acciaio, e seta il metallo temprato dell'indifferenza.

Sono Donne, e se i loro colori risuonano di toni d'America, è perché queste donne raccontano i loro Sogni, nella Città degli Angeli.

Ma sono Donne, Angeli infiniti in ogni rivoluzione del Pianeta.

California VII 03 Pacific Park, virato in toni pastello, la sensazione di un gioco che inizia e durerà per sempre, sotto l'ombra gigante della Ruota Panoramica, di fronte all'Oceano che vibra di luci iridescenti...

Perché è in cima al mondo che si ha la piena visione del proprio mondo, quello che la volontà dipinge di rosa, e d'oro, e verde, e azzurro.

California VII 04 Rise and shine, you pretty One, you elegant and fascinating One...

Let the sheets enfold your dreams just like the waves elevate mine, and let us be together when the Magic Dawning will open up its white sands, letting my breathe greet your whispers...

Again, my love, again...

04/10/09

California IV

California VI 01 Pop-Art, l'America del Mito e quella delle Star, ballando con la musica che esce da un juke-box pigramente appoggiato a un muro di Stelle.

Lo Stetson a fare di questo un ritmo californiano, uno SpetAattore che ammirato guarda le movenze della sua Diva trasformare il bianco il rosso e il blu di una notte americana, in un'alba infinta.

California VI 02 I colori della Vita, ognuno per uno e ognuno per tutti: saltano, ballano, ridono, vivono, si tengono per mano e, stupendosi della propria bellezza fatta di esuberante esistenza, tracciano la rotta per un colorato arcobaleno, ponte di Sogni, nella Città degli Angeli.

California VI 03 Contro un cielo di Stelle e Strisce, le figure esuberanti continuano a ballare, suonare, vivere.

E' l'apoteosi dell'essere insieme, dove ognuno porta un pezzo di sè, che sia o non sia necessario poco importa, tutto serve quando è il Mondo il palcoscenico.

Chi porta una Strato, chi la propria saggezza, chi la leggerezza di essere felice, chi una Nuova Vita.

Chi la bellezza, l'eleganza, il saper essere Perfetta, anche scalza.

Un'ondina che conosce i colori dell'Oceano, nella Città degli Angeli.

California VI 04 Quando sarà grande, saprà di essere stato concepito per Amore. Quando lo saprà, capirà perché, di notte, si sente il vento leggero accarezzare le foglie degli alberi, e perché queste rispondono con teneri bisbigli, che sembra dicano:

"Benvenuto. Resta quanto vuoi, sorridi quanto puoi, credi più che puoi. Non sarà mai abbastanza. Ama con tutto te stesso chi ti ama. Non sarà mai troppo".

California VI 05 Un divano rosso, il mare come sottofondo e due figure abbracciate, protette dal rumore del mondo, e felici.

E' questo il disegno del Mondo Perfetto, nient'altro oltre la cornice, solo l'Amore che riempie tutti gli spazi, e i luoghi del Tempo.

Non è una metafora, non è una traduzione: è un Sogno, sopra il quale appoggiare la propria visione del futuro, aspettando giunga l'aurora, per bagnarlo di Realtà.

29/09/09

California Story III

California V 01Rosso, bianco e blu: come la bandiera americana, campeggia questa scritta all'ingresso del locale che vede i movimenti ormai divenuti azione.

American diner: un luogo dov'è possibile cibarsi di pura essenza a stelle e strisce, e raccontarne le strane, meravigliose alchimie, che rendono questa la terra delle opportunità. nella Città degli Angeli.

California V 02 Due amiche, stagliate contro una vetrata impressionista, che si confidano qualcosa... misteri di donna, quelli per i quali vorremmo catturare la Luna, quelli impossibili da decifrare per noi che, meravigliosamente stupiti, continuiamo a favoleggiare l'enigma più profondo, e bello del Creato. Quello che ci completa.

Del quale riusciamo qualche volta a far parte, ma mai a catturarne completamente l'essenza. In modo che l'enigma rimanga pieno del fascino magico che si chiama Donna.

California V 03 Tornano in rosa. Belle in rosa. Ancora più misteriose in rosa.

L'Enigma continua ad affascinarci, e le due amiche non hanno terminato le loro confidenze.

Che si nasconde dentro una Donna? Pura dinamica. Pura unicità. Il Futuro.

California V 04 E la figura entra e si dirige dove il cuore batte. In primo piano uno sgabello rosso, sferico.

Una forma perfetta, un colore definito. sarà un divano, presto, perché la figura che cammina sicura, sa già dove sta andando, anche se ancora non lo ammette.

Non per paura, non per noncuranza. Perché sa che il percorso è bellissimo, e vuole gustarne ogni passo.

11/09/09

Nine Eleven

Twin Towers1

11/9/2001 – 11/9/2009

28/08/09

Strada Facendo


Strada Facendo di Robi California x Samy California

Buon Compleanno Samy

Ti Amo

Il Tuo

Robi

21/08/09

California Story II

California IV 01 Risveglio: la sensazione che il Viaggio prosegue. Solida e calda sensazione di materia sotto i piedi; avvicinarsi alla finestra e ammirare lo spettacolo della luce che illumina, bagnandola degli ultimi brandelli di sogno, la Realtà. Un vestito trascinato sopra un pavimento di legno, è abbastanza per sentire fluire le correnti che salgono, dalle profondità dell'Oceano, e giungono fino al cielo, sopra la Città degli Angeli.

California IV 02

 Onda e Nuvola, e l'Ocean Pie.

Il conforto di un luogo amico, le luci che tornano a battere in rosso e azzurro, passione ed emozione.

A quel tavolo, due sagome che sembrano ritagliate da una Visione, si parlano, fissandosi negli occhi.

Quelli dell'Uomo sono attenti. Quelli di Lei, semplicemente magnifici...

California IV 03 ...assolutamente pieni della Grazia che muove le Stelle, Piccola Stella, dolce Narratrice di favole adulte, Donna Perfetta nella tua inquieta ricerca della purezza, che è tua, come tua è la calda bellezza che si nutre di ogni tuo movimento, ogni tua parola. Anche quelle che parlano in silenzio.

Il resto è nel verde profondo di smeralda verità dei Tuoi occhi.

California IV 04

Cammina sulla strada dei Re di Hollywood, e cerca di seguirne i passi. La Walk of Fame non è l'impossibile. E' la certezza dei Sogni che riescono a farsi materia, impressi per sempre su celluloide, e ancora più a fondo, nei cuori di chi sente che le trame portano sempre a un finale felice, un finale magnifico.

Portano sempre in un luogo preciso. In California.

California IV 05

E non può esistere il Vero senza Musica. non può esistere la Musica senza il Rock. La Narratrice imprime nell'obbiettivo uno stacco di Fender; le risponde un reverbero rosso, come passione fatta strofa, Amore ritornello, un assolo fatto a quattro mani, due cuori, le Ali della Libera scelta. Questo è il Rock, nella Città degli Angeli.

Questa e la Musica, nel profondo Oceano.

California IV 06

Stelle, e ancora stelle. Nomi, e ancora nomi.

Infinita ricerca della perfezione, alla quale ambisce chi ha la sua storia sotto il cuscino. E ogni mattina si sveglia per renderla ancora più vera.

A Hollywood, dicono, le Stelle splendono più luminose. Bob e la Narratrice sono d'accordo.

NOI con loro.

California IV 07

Water and fun!!!

Come in un film, potremmo dire... vivere delle e nelle emozioni che il grande schermo ci imprime nell'immaginazione, è in qualche modo essere parte del Sogno...

e il Sogno è sempre, no?

Bogart Wayne

Humphrey Bogart          …            e John Wayne.

I duri dal cuore tenero. In una storia che narra di emozioni, non possono che essere loro i Numi, anzi, i Divi tutelari.

olidi come la roccia che ne conserva per sempre le impronte.

Teneri come l'argilla che quelle impronte raccolse, tanto tempo fa.

Per sempre.

04/08/09

California Story I

California I 01

L'alba vista dall'alto: una scia di colori profumati del metallo di un volo, diretto a un Dove che si chiama California. Geometrie di emozioni, luci d'Armonia.

 California I 02

Surfin' into the sky, Blue Angel, Blue Angel...

Reach the point where Everything starts...

in California.

California II 01

 Il panorama che si apre allo sguardo del Nuovo, le luci che colorano il cielo, le stesse viste dall'alto, contro le quali si stagliano maestose, e apparentemente immobili, le sagome della skyline di L.A. Ma è un'immobilità che attende di essere descritta, come quella del cuore, prima che ricominci a battere...

It All happens here, in the City of Angels.

California II 02

Stacco di montaggio

siamo sulla strada, di fronte a un locale.

Ancora quei colori nitidi, stagliati contro il cielo e sull'asfalto, che tracciano percorsi indefiniti, ma già direzionati. Cosa può accadere che nn sia stato scritto?

Tutto, quando siamo a Glendale, e la porta che si apre è quella dell'Ocean Pie.

California II 03E il Rock n' Roll sulle corde di una Strato a stelle e strisce profuma di Grandi Spazi, sconfinati Sogni e la voglia di rimanere sempre più giovani di ieri, perché il Tempo non è altro che il battere e il levare del ritmo, e il ritmo è un 4/4 che sa di cuore e fantasia. Sa di reverberi e Surf, sa di Angeli e Ondine…

California III 01

Stacco e zoom: l'insegna brucia di azzurro ozono, e grida contro il cielo la sua libera espressione.

Là dentro c'è qualcosa che si muove, sagome, vite, sogni. Come in un film degli anni '50, tutto è musica, e movimento.

L'apparente immobilità dello skyline ora è un pentagramma di veloci sussurri in attesa di contatto.

California III 02

Rock n' Roll!!!

La musica ora è chiara, limpida, ad alto volume, in 4/4.

Da un vecchio juke-box, nuove canzoni tracciano le coordinate per una storia che sta iniziando, mentre altre storie ai lati del palcoscenico sollevano il sipario e aspettano che i monologhi diventino un dialogo a più voci.

C'è una canzone di Neil Young che attende di essere suonata.

California III 03”Old man, take a look at my life, I'm a lot like you"...

Dallo specchietto retrovisore la sagoma di un uomo, illuminato fiocamente dalla luce di una streetlight... la strada come simbolo, come allegoria.

La strada come il luogo dove l'impossibile trova la sua indicizzazione. La strada che porta dove vuole, ma in una sola direzione... la strada che fa incontrare angeli e ondine scalze, come una magia Disney, con la colonna sonora dei My Bloody Valentine…

Continua…

28/07/09

IV - 28 Luglio 2009

se anche tu suoni
lo stesso accordo
non siamo poi così lontani
se ti rimetti su
l'ultimo mio ricordo
sei già pronta per domani
noi siamo un mondo a parte
siamo parte del mondo
rimasti un po' in disparte un secolo o un secondo
noi siamo un mondo a parte
noi siamo parte del mondo
rimasti un po' in disparte un secolo o un secondo
se anche tu senti
la stessa ebbrezza
non siamo poi così lontani
se del domani no
nessuno ha la certezza
io son nessuno e tu domani
da domani
chiunque tu sarai
comunque tu starai
stai su

28 Luglio Blog visons Samy

< Prosegue da

15/06/09

Il Salotto di Casa California...

 
 

...è in fase di arredamento...
 

California Vision di Robi e Samy California e tutti i contenuti sono di proprietà degli Autori. Ogni riproduzione non autorizzata sarà perseguita ai sensi della Legge 633, 22/4/41 e successive modifiche.